Dieta invertita: il segreto di Lewandoski. Il dolce prima dell’insalata

0
787 Visite

In queste ore si parla molto della stretta di mano che Robert Lewandowski ha offerto a Lionel Messi, il quale però si è tirato indietro, rifiutando il segno di pace del collega. Il fuoriclasse dell’Argentina e il bomber polacco si sono sfidati mercoledì 30 novembre, durante la partita Polonia-Argentina che si è disputata in Qatar. In generale, però, il nome del calciatore polacco – attaccante del Barcellona e della nazionale polacca (di cui è capitano) – viene citato non solo quando si parla di alterchi in campo ma anche di forma fisica atletica, quella in cui la percentuale di grasso risulta ai minimi storici. Oltre all’ovvio merito di un allenamento degno di un campione del suo calibro, la silhouette di Lewandowski deve molto pure ad Anna Stachurska, l’ex karateka (vincitrice di medaglie d’argento e bronzo ai Mondiali) che, parallelamente all’attività sportiva, ha scelto di intraprendere un percorso di studi per diventare nutrizionista. Si è laureata all’Accademia di educazione fisica di Varsavia e attualmente lavora come nutrizionista e personal trainer. La sua attività online è tra le voci più redditizie a fine mese, a giudicare dal successo del suo canale di fitness su YouTube intitolato Health Plan By Ann. Seguitissimo è anche il suo profilo di Instagram, attraverso cui Stachurska offre piani nutrizionali e consigli per alimentarsi in maniera sana ed equilibrata. Di certo avere come testimonial uno dei calciatori caratterizzati dal fisico più asciutto, ben scolpito e maggiormente statuario che esista aiuta Anna Stachurska, che prima di essere la nutrizionista personale di Robert Lewandowski è innanzitutto sua moglie. È a lei che si deve l’intuizione di cui talvolta lo sportivo ci offre qualche assaggio, parlandone con i media: quella dell’invertire i cibi, stravolgendo l’ordine a cui la routine ci ha abituato.

Quindi per lui (e anche per lei, che segue lo stesso regime alimentare) il dolce viene prima dell’insalata, e il tonno è servito a colazione. Benché Lewandowski non parli di frequente di ciò che mette nel piatto, diciamo che quando lo fa non perde occasione per sottolineare che la dieta messa a punto dalla consorte gli ha cambiato la vita (oltre che la forma). La stessa Anna Stachurska ha parlato in prima persona dell’alimentazione dell’ex calciatore del Bayern Monaco, presentandola in un’intervista al Times.

La dieta vieta ogni tipo di fast food o fritto, latte vaccino o lattosio e farina di frumento. Alcool in quantità minime, giusto una birra quando c’è qualcosa da festeggiare. La particolarità di questa dieta invertita sta nei pasti che iniziano dalla fine, cioè dal dolce. In particolare un brownie al cacao puro fondente. Poi c’è il secondo, carne o pesce, e alla fine una zuppa o un’insalata. La pasta solo a pranzo, preceduta da un quadratino di cioccolato, sempre fondente. Questo per almeno sei giorni a settimana, mentre dopo le partite è consentito qualche vizio in più, come una pizza. Patatine fritte? Mai. Cucina polacca? Spesso, ma solo piatti non troppo conditi. E preceduti sempre da qualcosa di dolce, così Lewa può essere felice e il suo metabolismo anche.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03