Napoli, agente di polizia penitenziaria stroncato dal Covid

0
282 Visite

Un sovrintendente della Polizia Penitenziaria prossimo alla pensione, in servizio nel carcere di Napoli Poggioreale, è morto per le complicanze insorte a causa del Covid-19. Lo rende noto Luigi Castaldo, il vice segretario del sindacato della Polizia Penitenziaria Osapp. «Adriano Cirella – continua Castaldo – aveva 57 anni, lascia la moglie e due figli. A breve sarebbe stato messo in quiescenza ma il virus se l’è portato via dopo un’estenuante battaglia che lo ha portato a subire anche una tracheotomia. Era conosciutissimo in quanto – ricorda il sindacalista, suo collega – ogni mattina era lui ad aprire il portone d’ingresso del carcere ai colleghi. Per il Corpo è un grave lutto per la perdita di un altro suo servitore».

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03