Scuola, stato febbrile e consenso genitori: facciamo chiarezza

0
Allerta
3.479 Visite

Da qualche giorno sui social gira un post che mette in guardia i genitore ad apertura delle scuole a non firmare nulla, in quanto in caso di stato febbrile dell’alunno verrebbe avvertito il sevizio sanitario che prenderebbe a carico l’alunno senza il consenso dei genitori che non potrebbero vedere il proprio figliolo fino quando non s’avranno i risultati dei test sierologici. QUESTO È ASSOLUTAMENTE FALSO! Il protocollo prevede che in caso di stato febbrile dell’alunno o di tosse secca, questo verrebbe portato fuori dalla classe in un’aula detta (Covid) in attesa dei genitori unici soggetti abilitati a prelevare lo stesso. Colgo l’occasione per invitare i genitori a non portare i propri figli a scuola con linee di febbre o con sintomi influenzali per la tutela della salute degli stessi e dell’intera comunità scolastica.

Michele Izzo, Vice-preside Socrate Mallardo

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03