Scioglimento dei Consigli Comunali, la relazione di Piantedosi. Ma ora bisogna accendere i riflettori su Napoli nord

0
Matteo Piantedosi, capo gabinetto, durante la conferenza stampa al Viminale per illustrare i contenuti della direttiva Scuole sicure, Roma 05 Settembre 2018 ANSA / LUIGI MISTRULLI
897 Visite

Il Ministro Piantedosi, lo scorso 24 marzo, ha redatto una informativa al Consiglio dei Ministri in merito all’istituto dello scioglimento, che ha visto complessivamente, a partire dalla sua introduzione nel 1991, l’esecuzione di 463 accessi ispettivi, a cui sono seguiti 387 scioglimenti (380 comuni e 7 ASL). Dal 2014 oggi sono stati sciolti per infiltrazione mafiosa 133 Comuni, in un solo caso la magistratura ha annullato il provvedimento; sono 15 i Comuni sciolti per infiltrazioni mafiose dal Governo Meloni. Ad oggi sono 22 i comuni gestiti da commissari straordinari per scioglimento per infiltrazioni mafiose.

Questi i dati forniti dal Viminale al quale nei giorni scorsi si sono aggiunti altri. Anche il Comune di Cerva (CZ) è stato sciolto, alla luce degli accertati condizionamenti da parte della criminalità organizzata che compromettono il buon andamento dell’azione amministrativa.

Ad oggi il dato sale a 16. Sei in Calabria, quattro in Sicilia, tre in Campania, due nel Lazio e uno in Puglia. Se il trend dovesse rimanere questo entro il 2027 il Governo Meloni potrebbe arrivare a sciogliere almeno 52 comuni. Il Ministro Piantedosi, tutt’oggi Prefetto, sa bene quali sono le criticità che attanagliano gli enti locali, per questo, la fiducia nel suo operato è massima, sperando che la sua attenzione si focalizzi anche su tanti comuni dell’area a nord di Napoli, dove da tempo pare che si sia abbassata la soglia di interesse ma su cui bisognerebbe lavorare a fondo.

Durante il governo Renzi, tra il 22 febbraio 2014 e il 12 dicembre 2016, sono stati 23 i Comuni sciolti. Tra il 12 dicembre 2016 e il 1 giugno 2018, quando capo dell’esecutivo era Paolo Gentiloni, sono stati sciolti 38 Comuni. Durante il governo Conte, dal 1 giugno 2018 e il 13 febbraio 2021, sono stati 38 gli scioglimenti. Sono 19 i Comuni sciolti durante il governo Draghi dal 13 febbraio 2021 al 22 ottobre 2022.

L’istituto dello scioglimento dei comuni, ricordiamo, è uno strumento di prevenzione che non avviene solo quando vi è la sussistenza di reati ma in particolare quando si è alla presenza di accertate ingerenze della criminalità organizzata nell’apparato burocratico amministrativo, che pregiudicano o potrebbero il buon andamento della pubblica amministrazione.

© Copyright Redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti