Sexcetera, la correlazione tra sesso e olfatto

0
1.880 Visite

E’ l’olfatto a rappresentare il motore del desiderio sessuale. Il sistema olfattivo è collegato in modo diretto sia con l’ippocampo, la struttura cerebrale che gestisce la memoria, sia con l’amigdala e il sistema limbico, parti del cervello impegnate a governare le emozioni. “Alcuni odori sembrerebbero essere responsabili dell’attivazione sessuale e alcuni studi hanno indagato il fenomeno”. Né discutiamo con il Dott. Gaetano Gambino sessuologo e psicoterapeuta della Società Italiana di Sessuologia e Psicologia a di Roma.

Esistono diversi articoli scientifici che esaminano la correlazione tra il sesso e l’olfatto. Ma sussiste davvero questo legame tra i canali olfattivi e la stimolazione erotica sessuale? Negli ultimi decenni si è discusso molto in ambito scientifico del ruolo potenziale dell’olfatto nell’attivare e orientare il desiderio sessuale delle persone. Alcuni studi, ad esempio, hanno evidenziato che nella scelta del partner viene privilegiato l’odore emanato da individui differenti da sé per alcuni geni specifici, comportamento che favorirebbe, secondo un’interpretazione in chiave evoluzionistica, una maggiore variabilità genetica e un sistema immunitario più forte nella progenie. Sappiamo, inoltre, che alcuni odori hanno il potere di attivare, grazie alla stretta connessione tra olfatto e sistema limbico, emozioni associate al piacere sessuale sperimentate in passato. È importante sottolineare, però, che il desiderio sessuale, pur poggiando su basi neurologiche e ormonali ben definite, è profondamente influenzato da aspetti psicologici, sociali e culturali. Dunque, sia gli stimoli olfattivi che quelli provenienti da altri canali sensoriali hanno essenzialmente un ruolo nel comportamento sessuale umano che è mediato da significati ed emozioni che ogni persona associa ad essi.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03