Contanti, nuovo tetto a partire da oggi

0
732 Visite

Affitto, idraulico, analisi mediche, avvocato: a partire dal primo luglio i pagamenti in contanti a professionisti, dipendenti o chiunque ci fornisce un bene, un servizio o una prestazione non possono superare i 2000 euro mentre prima il tetto era fissato a 3000 euro. E lo stesso limite vale se vogliamo fare un prestito o un regalo a un famigliare. tutti i pagamenti al di sopra dei 2000 euro dovranno essere tracciabili e trasparenti per il fisco. possiamo quindi fare un bonifico, o emettere un assegno o pagare con la carta di credito o il bancomat. e dal primo gennaio del 2022 il tetto al contante si abbasserà ulteriormente, a 1000 euro per singolo pagamento il limite all’uso del cash è stato deciso dal governo con l’ultima manovra finanziaria, nella speranza di ridurre i pagamenti in nero e di conseguenza l’evasione fiscale.

Per i trasgressori previste sanzioni pesanti: da 2mila a 50mila euro. ma se la violazione riguarda importi sopra i 250mila euro la sanzione aumenta, e va da un minimo di 10mila a un massimo di 250mila euro.

Nessun limite invece è stato previsto per i prelievi e i depositi di contante sul proprio conto corrente, perché in questo caso non si tratta di pagamento tra soggetti diversi.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03