Napoli, Casoria e Qualiano: contrabbando di sigarette, cinque arresti e due obblighi di presentazione

0
1.089 Visite

Per delega del Procuratore Distrettuale f.f. si comunica che, in data odierna, militari del
Comando Provinciale della Guardia di Finanza hanno eseguito un provvedimento cautelare
emesso dal GIP del Tribunale di Napoli, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia
della Procura della Repubblica di Napoli che ha coordinato le indagini, nei confronti di sette
persone gravemente indiziate di associazione per delinquere finalizzata al contrabbando di
tabacchi lavorati esteri.
Per cinque dei sodali, con precedenti specifici, è stata applicata la custodia agli arresti
domiciliari e per due l’obbligo di presentazione quotidiana alla polizia giudiziaria.
L’esecuzione dei provvedimenti cautelari odierni corona l’esito delle indagini, svolte dai
Finanzieri del 2 Nucleo Operativo Metropolitano, eseguite attraverso l’incrocio dei dati
risultanti dalle attività tecniche, di osservazione, controllo, pedinamento e dai riscontri
operativi, che hanno consentito di disvelare l’esistenza di un sodalizio criminale, inserito in
un livello intermedio della catena distributiva delle sigarette di contrabbando provenienti
dall’Europa orientale con base operativa in Napoli.
Il gruppo familiare era operativo nelle zone di San Lorenzo, Piazza Mercato, via
Sant’Antonio Abate, Forcella, nonché nell’area metropolitana, tra Casoria e Qualiano.
Il sodalizio, disponendo di locali adibiti a magazzini clandestini intestati a diversi
prestanome, ha gestito il mercato illegale delle sigarette canalizzando le forniture ai
minutanti di posti fissi (le cosiddette “bancarelle”) secondo i differenti flussi di domanda,
dipendenti dalla qualità e dai prezzi praticati.
Nel corso delle indagini sono stati monitorati sia gli immobili destinati a deposito (box,
garage, sottoscala, appartamenti) che i mezzi utilizzati per le consegne delle casse ai clienti,
di frequente auto di piccola cilindrata capaci di occultare fino a tre casse.
Complessivamente è stato calcolato che l’organizzazione criminale ha movimentato circa 3
tonnellate di sigarette di contrabbando, con un valore di mercato variabile a seconda della
differente qualità e provenienza estera.
Il provvedimento eseguito è una misura cautelare, disposta in sede di indagini preliminari,
avverso cui sono ammessi mezzi di impugnazione, e i destinatari della stessa sono persone
sottoposte alle indagini e quindi presunte innocenti fino a sentenza definit

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03