Alternanza scuola-lavoro, studente di 18 anni morto in fabbrica durante l’ultimo giorno di stage

0
357 Visite

Morto a 18 anni nell’ultimo giorno di stage nel progetto di alternanza scuola-lavoro. E’ stato questo il triste destino di Lorenzo Parelli, 18 anni compiuti da poco.

Lorenzo è stato ucciso da un impatto violentissimo che non gli ha lasciato scampo. Immediati sono stati i soccorsi da parte degli operai dell’azienda. In pochi minuti sono giunti alcuni equipaggi dei Vigili del fuoco di Udine, un’ambulanza e l’equipe medica dell’elicottero sanitario Fvg. Per lo studente non c’era più nulla da fare: è morto all’istante, sotto lo sguardo di chi, fino a pochi istanti prima, gli stava insegnando il mestiere.

La zona della tragedia è stata immediatamente transennata per essere posta sotto sequestro dal sostituto procuratore di turno della Procura di
Udine: le indagini sono state affidate ai Carabinieri di Palmanova e agli ispettori dell’Azienda sanitaria. Tra i primi ad accorrere sono stati anche i genitori della vittima, che abitava a Castions di Strada, a un quarto d’ora di distanza di auto dalla fabbrica.

A loro si sono immediatamente stretti i titolari dell’azienda e i «colleghi» di lavoro: il clima all’esterno del capannone, dove la produzione è stata immediatamente fermata, era di disperazione e incredulità. Il 18enne frequentava il Centro di Formazione Professionale all’interno dell’Istituto superiore Bearzi di Udine, gestito dai salesiani.

Amici e compagni di classe si sono dati appuntamento fuori da scuola e per le vie del paese natale per cercare di darsi conforto. Il presidente del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, ha espresso il proprio cordoglio e quello dell’Amministrazione regionale. «Ci stringiamo attorno ai genitori, ai parenti e agli amici del giovane deceduto sul lavoro oggi a Lauzacco mentre stava terminando il periodo di tirocinio. È incomprensibile – ha aggiunto – come ancora oggi si possano verificare episodi di questa gravità. In questo momento però l’incommensurabile dolore sofferto dalla famiglia impone a tutti un rispettoso silenzio, in attesa che le autorità competenti ricostruiscano l’esatta dinamica di quanto accaduto».

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03