Arzano, furto di energia elettrica: denunciati i familiari di un boss in carcere

0
2.121 Visite
Scacco al clan: scoperti decine di abusi edilizi. Tra gli occupanti degli alloggi IACP, senza titolo, il padre e il cugino di un noto malavitoso. Denunciati per furto di energia elettrica i familiari di un boss in carcere. Questi ultimi sarebbero irreperibili. Ieri mattina i Carabinieri della Compagnia di Casoria, insieme a quelli della Tenenza di Arzano e del Reggimento Campania, nell’ambito di un servizio disposto dal Comando Provinciale di Napoli, hanno presidiato il quartiere “167” di Arzano e le arterie principali della cittadina. Con la collaborazione della polizia locale, sono state identificate oltre 110 persone e controllati 89 veicoli. Sanzioni anche al codice della strada per un importo complessivo di 3900 euro. Eseguite numerose perquisizioni domiciliari, veicolari e personali. Durante i controlli, grazie alla collaborazione di personale specializzato ENEL, sono stati individuati allacci abusivi alla rete elettrica: 3 le persone denunciate, dovranno rispondere di furto aggravato. Sul fronte dell’abusivismo sono state verificate ed appurate diverse violazione delle norme con accorpamenti, garage trasformati in abitazioni, aperture di vani e istallazioni di cancelli. Due gli ordini di carcerazione notificati ad altrettante persone: uno nei confronti di un 56enne per trasporto e smaltimento illegale di rifiuti e uno nei confronti di un 38enne, per associazione a delinquere finalizzata al contrabbando.

G.M.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03