Riceviamo e pubblichiamo. Ballottaggio Marano, i legali di De Stefano: “Commento calunnioso e diffamatorio, quereliamo il sostenitore di Morra”

0
3.306 Visite

Lo scrivente avv.to Marco Simonelli, in qualità di legale del sig. De Stefano Salvatore, al fine di tutelare i diritti del suo assistito rappresenta la circostanza che lo stesso è stato oggetto di un commento altamente calunnioso e diffamatorio ad opera di tale Ruggiero Gianni. La logica premessa dalla quale partire al fine di fare chiarezza su tale spiacevole vicenda è da ascriversi alla circostanza che il De Stefano quale candidato nella “Lista Civica” a sostegno del candidato a Sindaco Michele Izzo, grazie all’ampio supporto elettorale ottenuto (è risultato tra i primi 5 candidati con il maggior numero di voti) in sede di elezioni amministrative tenutesi in data 14 e 15 Maggio 2023, è stato eletto neo consigliere comunale presso il Comune di Marano di Napoli (NA).
Orbene, prima di analizzare nel merito tale vicenda occorre altresì precisare che il De Stefano, riveste la carica di Direttore Provinciale dell’INPAS e Responsabile Provinciale CONFSAL risultando impegnato in ambito sociale da oltre 20 anni. Fatte tali brevi premesse si vuol far luce su un commento effettuato da tale Gianni Ruggiero in data
22.05.2023 sulla pagina del quotidiano on-line “Terra nostra news”, presente sul social network “Facebook”, avente chiaramente contenuto calunnioso. Più precisamente, la redazione di tale testata giornalistica, giustamente esente da ogni forma di
responsabilità sui commenti di terze parti, in data 21.05.2023 pubblicava un articolo/post intitolato “Amministrative Marano, il neo consigliere De Stefano: “Il Pd ironizza su Izzo anziché guardare in casa propria. Attacchi strumentali, il vecchio sono loro” (link:
https://m.facebook.com/story.phpstory_fbid=pfbid0hLYeRhXYFvvF27thNb8B8yQ1DNc2kP6K1kNZjxoNWpXtE5eep7KWmSAbNKpnyqCGl&id=100064323476462), articolo che era stato inoltrato a tale quotidiano da parte dell’ufficio stampa proprio del De Stefano.

In detto articolo, si stigmatizzava politicamente il ruolo di alcuni candidati nella compagine del centro sinistra a sostegno del candidato sindaco – di parte avversa – per il Comune di Marano di Napoli, tale Matteo Morra. Dopo la pubblicazione di detto articolo, tra i vari commenti ivi presenti veniva in risalto quello di tale Gianni Ruggiero, il quale recita: “Parli tu che ti sei andato a comprare i voti…di cosa vogliamo parlare…Con Matteo morra di sicuro ci sarà una rinascita alla nostra Marano…avanti tutta non molliamo”.
Ebbene, nella frase così come riportata emerge chiaro l’intento diffamatorio del Ruggiero, volto, a far nascere in chi legge la convinzione che il De Stefano abbia effettuato una sorta di “compravendita” di voti a sostegno della sua persona “in cambio” di denaro.
Il Ruggiero, dunque, diffama il De Stefano, gli attribuisce un fatto ed una condotta delittuosa determinata, ossia, l’aver intrapreso una attività caratterizzata da uno scambio/contrattazione tra il sostegno politico alla propria persona per l’elezione al Consiglio Comunale di Marano di Napoli e lo scambio di denaro.
Frasi offensive, infamanti e diffamatorie, nonché, niente di più falso e disancorato dalla realtà. Dunque, una eloquenza e chiarezza quella del Ruggiero che non lascia dubbi a diverse interpretazioni, per le quali, si sta già procedendo penalmente nei confronti del soggetto ritenuto responsabile, precisando, altresì, che nel caso di condanna sia penale sia civile al ristoro di tutti i danni patiti dal mio assistito, quest’ultimo, devolverà il ricavato in beneficenza alla “Casa della Gioa” di Marano di Napoli.

Nota stampa Avvocato Marco Simonelli, legale di Salvatore De Stefano

La persona chiamata in causa ha, naturalmente, facoltà di rispondere con un’eventuale nota di replica.

Nota di redazione

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti