Marano, i giornaletti che sostenevano politici in odor di mafia fanno anche i predicozzi a chi chiede che i commissari dialoghino con la città. Ma quando se ne vanno?

0
1.192 Visite

A Marano certi personaggi fanno ridere (ma spesso anche piangere) di gusto. Uno dei tanti giornalini locali, che fino a un anno e mezzo fa sosteneva un ex sindaco oggi agli arresti domiciliari per collusioni con la mafia e che fino a poche settimane fa “leccava” giorno e notte una giunta sciolta per camorra, che ometteva di informare la città sulla perdita di finanziamenti e su altri gravi anomalie, che scopiazza notizie e fotografie da altri giornali, fa ora le prediche ai cittadini e ad altri giornali, sostenendo che i neo commissari alla guida del municipio fanno bene a non parlare con la città. Ma a che titolo parlano? Ma chi sono? Ma sono ancora in giro, nonostante abbiamo racimolato figure di palta a bizzeffe?

Ridiamoci su, ma non tanto: questi personaggi sono il vero male di Marano. I commissari, se sono all’altezza, lavorino e comunichino alla città. Perché i cittadini hanno diritto di sapere. Diritto. Spiegate questa parola a quei cialtroni che ancora sono in circolazione.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03