Il Comune di Marano a corto di personale. E La segretaria generale che fa? Affida un incarico a un ex dipendente di un comune a lei “vicino”. Tutti ne parlano in municipio, ma nessun politico ha voluto approfondire la vicenda

0
1.026 Visite

La determina è la numero 16 ed è dello scorso 28 agosto. Con questa determina, di cui nessuno ha parlato e che avrebbe dovuto sollevare quanto meno un polverone politico, il Comune di Marano – a corto di personale in alcuni settori – ha affidato al signor Vaccaro Matteo, 68 anni, originario di Angri e dipendente in pensione (non del comune di Marano), l’incarico (per alcuni mesi) di collaboratore del settore demografico del Comune di Marano. Vaccaro proviene dallo stesso comune in cui ha a lungo operato la segretaria generale Paola Pucci, che detiene anche l’interim all’area economica e amministrativa dell’ente. Ed è lei a firmare la determina con la quale, anziché individuare risorse nel territorio di Marano o dei comuni limitrofi, dove ci sono tanti ex dipendenti in quiescenza che vorrebbero dare il proprio contributo all’ente cittadino, dà in pratica 5 mila euro lordi a questo sconosciuto signore di cui negli uffici nessuno sa nulla. Molti sostengono (ma sono voci che riportiamo così come arrivate in redazione) che la mattina il soggetto in questione arriverebbe in municipio (in auto) proprio insieme alla segretaria generale. Sarà vero?

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03