Putiferio al Comune di Marano: cinque dipendenti dovranno essere trasferiti nei settori Igiene e Patrimonio. E’ bagarre

0
577 Visite

Cinque dipendenti da trasferire dal settore amministrativo e commercio ai comparti Igiene e Patrimonio. E’ questo l’ordine di servizio sottoscritto dal segretario generale Maria Giuseppina D’Ambrosio e che ha scatenato un nuovo vespaio di polemiche al Comune di Marano. L’ordine di servizio, per diventare efficace, necessita del nulla osta del dirigente dei due settori, ovvero Luigi De Biase. Al momento il via libera non è ancora arrivato. “Confido nella collaborazione di tutti – spiega il segretario D’Ambrosio – Siamo in una condizione di gravissima emergenza, con comparti, come quello dell’Igiene, completamente sguarniti. Il mio atto, che a qualcuno può sembrare autoritario, era necessario nell’interesse del buon funzionamento della macchina amministrativa. Auspico che la questione si risolva nel più breve tempo possibile”.

Ma quali sarebbero i dipendenti da trasferire, con funzioni, almeno per alcuni, di responsabile unico dei procedimenti? Almeno cinque. Si tratta di Galluccio, Iorio, Fiorellato, Santoro e Del Prete. Il possibile spostamento da un comparto all’altro ha scatenato, però, un putiferio all’interno del Palazzo. Sono in tanti infatti a contestare il provvedimento, sia per la questione delle eccessive responsabilità che ricadrebbero sulle figure C sia sulle modalità di attuazione. Ad ogni modo, senza il benestare di De Biase, non se ne farà nulla.

© Copyright Redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti