Marano, la scuola di San Rocco è ormai un caso. Savanelli: “Temo che i ragazzi a settembre resteranno a piedi, senza i lavori di adeguamento non se ne farà nulla”

0
1.199 Visite
Temo che i ragazzi della scuola media di San Rocco a settembre resteranno senza scuola. Il comune, per volontà dei commissari ,ha speso 75 mila euro per lavori nel bene confiscato Sime alla Cesina. Non ci è stato dato la possibilità di visionare questi locali, la loro idoneità, il numero delle aule disponibili e quali lavori sono stati fatti. Ci proponiamo come gruppo di minoranza di chiedere il progetto dei lavori che dovevano essere fatti e il consuntivo. Problema per il prossimo anno scolastico, anche se si riuscisse a sanare l’immobile come fabbricato civile, quando sarà portato in consiglio comunale per destinarlo a scuola, chiederemo il parere dell’ufficio tecnico se la struttura, risponde ai requisiti vigenti, abbastanza astringenti, di idoneità strutturale a scuola. Ritengo che dovranno essere fatti importanti e costosi lavori per consentire l’agibilità a scuola per stipulare un contratto di affitto come scuola. I proprietari non riterranno conveniente fare questi lavori e di conseguenza i ragazzi resteranno senza scuola. La soluzione tampone potrebbe essere una navetta gratuita che conduca i ragazzi alle scuole di Marano centro. La soluzione definitiva ,più rapida e più economica resta sempre di costruire una scuola con palestra, mense, strutture sportive, laboratori tecnologici nel terreno di proprietà del comune, ex Ipab,che sono ben 16 mila metri quadrati. L’utilizzo di prefabbricati pesanti in cemento permetterebbe di accelerare maggiormente i tempi. Non vedo altre soluzioni, anche in rapporto alla scarsa disponibilità economica del comune.
Luigi Savanelli
© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti