Inaugurazione trofeo Loris e Daniele. I familiari: “La memoria non è una questione politica. Basta sciacallaggi”

0
599 Visite

Si è aperto oggi pomeriggio alle 18, sul Parco Bognar, l’inaugurazione del Trofeo Loris e Daniele, barbaramente uccisi a seguito di una lite. Una lite alla Solfatara di Pozzuoli fu alla base dell’ omicidio di Daniele che cercò di difendere il suo amico Loris, morto otto giorni dopo a seguito delle gravi ferite riportate. Daniele e Loris, Loris e Daniele. Oltre cento partecipanti e dodici squadre. Giocheremo la fase a gironi lunedì 27 Giugno, martedì 28 Giugno, mercoledì 29 Giugno, Giovedì 30 giovedì. La finale, invece, si disputerà domenica 3 luglio. “Sono ormai quindici anni senza Daniele, mio fratello – hanno detto la sorella Carmen Del Core -. Sono un binomio inscindibile che alimenta, attraverso il valore della memoria, uno degli ideali più alti della nostra esistenza, l’amicizia. Non c’è giorno in cui io non pensi a mio fratello. E il dolore che si rinnova è la spinta per andare avanti e provare a dare un senso a una vita che non è più stata la stessa, da quel drammatico sabato sera del 2006”. “Eppure – prosegue Carmen -, mi piace pensare che il sacrificio di Daniele e Loris non sia stato vano. E mi viene naturale farlo ogni volta che incrocio i loro amici mentre giocano a calcio al Parco Bognar di Pozzuoli  il campetto di Daniele e Loris. In questi 15 anni non ho mai prestato il fianco alle strumentalizzazioni, ho sempre tenuto un profilo basso, ma lo sciacallaggio contro la memoria di Daniele e Loris è ormai intollerabile”.  “Circa 3 anni fa, nonostante il campetto fosse da riqualificare, qualcuno ordinò di rimuovere il murale a loro dedicato dalle pareti dello spogliatoio. Lo scorso 28 ottobre, in occasione dell’anniversario della scomparsa di Daniele e Loris, una manifestazione organizzata nel loro ricordo fu etichettata come atto vandalico. Ed infine qualche giorno fa, hanno rimosso dalla gradinata del campetto, uno striscione in loro ricordo. Beceri interessi politici hanno in più occasioni calpestato la memoria di Daniele e Loris”. “Ma adesso non possiamo più tacere – ha affermato una emozionate Carmen -. Chiederemo subito l’intitolazione del campetto, già deliberata ma rimandata a causa dei lavori di riqualificazione, giunti al termine da poco, anche se non soddisfacenti.  Inizieremo dal campetto, dai giovani, dal sano valore dello sport   dall’amicizia, motori pulsanti di una generazione sconvolta dalla scomparsa di Daniele e Loris e faremo si che il campetto continui a profumare di vita”.

Luigi Vanacore

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03