Nola, Giudice di pace senza green pass fermato dai carabinieri

0
438 Visite

Il giudice di pace non ha il green pass, i carabinieri lo fermano e lo invitano tornare indietro: è accaduto ieri mattina a Nola, come riferisce il Corriere del Mezzogiorno, dove l’avvocato Angelo Turco, che è anche giudice onorario, non ha potuto celebrare le udienze in calendario. «Una provvedimento inevitabile – chiarisce il presidente facente funzioni del Tribunale di Nola, Lucio Aschettino – preso nel rispetto della normativa e nell’interesse dell’utenza». L’ordine di servizio emanato nei giorni scorsi da Aschettino prevede che i magistrati comunichino entro 24 ore da ciascuna udienza alla quale devono prendere parte se sono muniti o no di passaporto verde. Turco aveva comunicato di esserne sprovvisto alcuni giorni fa, ma poi non aveva dato aggiornamenti. «Per questo motivo – aggiunge il presidente del Tribunale – non è stato possibile sostituirlo e le cause che erano fissate per oggi sono state rinviate, con un danno per gli utenti». Se nei prossimi giorni il giudice onorario non comunicherà di avere il green pass sarà sospeso.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03