La Cazzimma. Melito, vince Mottola e i giornalisti filo Pd si leccano le ferite. Crisi di pianto e di nervi in alcune redazioni

0
1.680 Visite

Vince Luciano Mottola e a Melito, il 95 per cento dei giornali e giornalisti, la prende male. C’è chi sbraita, chi piange, chi soffre in silenzio… Non tanto per la vittoria di Mottola in sé, che ha anche un passato da giornalista, ma perché quasi tutti quelli che scrivono a Melito di Melito hanno fatto o fanno politica in qualche modo o sono vicinissimi, anzi contigui al Partito democratico, il partito di Domenique Pellecchia, la sfidante (perdente) al ballottaggio. Alla Pellecchia non è bastato l’appoggio dei media locali, l’arrivo in città di Peppiniello Conte e il sostegno sfegatato del parlamentare 5 Stelle Salvatore Micillo, uno dei grandi sconfitti di questa tornata elettorale.

Dinamiche melitesi, dunque, che rispecchiano (più o meno) fedelmente ciò che accade in molti comuni della provincia. Anche a Giugliano la solfa, eccezion fatta per qualche giornalista di una sola testata, è la stessa: sono tutti (o quasi) filo Pd. Ed è così in tante altre realtà dove i media locali, in molti casi, si muovono solo in base alle convenienze personali, agli interessi, piccoli e grandi, e in base ai rapporti di amicizia. Molti cittadini non lo sanno, ma è così. Molti non sanno che la politica, in provincia di Napoli, non è mai trattata con la dovuta obiettività.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03