I cubani chiedono libertà e democrazia, Grillo si schiera con il regime

0
303 Visite

Sui fatti di Cuba ha preso posizione Beppe Grillo. Ma, anziché schierarsi col popolo in ginocchio, ha preso le parti del regime rilanciando sul proprio blog la lettera di Frei Betto, teologo e scrittore brasiliano che sta con la Rivoluzione.

Betto, attualmente consulente del governo cubano per l’esecuzione del Piano per la sovranità alimentare e l’educazione alimentare, ha commentato i disordini di questi giorni e si è schierato con il regime comunista dell’Avana. Il teologo sostiene che la Rivoluzione sarà in grado di assicurare tre diritti umani fondamentali: “Cibo, salute e istruzione, oltre a casa e lavoro“. “Potreste avere un grande appetito perché non mangiate ciò che più vi piace, ma non avrete mai fame. La vostra famiglia avrà istruzione e assistenza sanitaria, compresi gli interventi chirurgici complessi, totalmente gratuiti, come dovere dello Stato e diritto di ogni cittadino“, ha aggiunto. In realtà la situazione è ben lontana da quella prospettata da Betto. La grande manifestazione di protesta dei cittadini cubani contro il regime comunista al grido di “libertà” è motivata dalla grave situazione economica, sanitaria e sociale“.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03