La macchina del fango ancora in azione contro il nostro sito: vogliono querelarci per le dichiarazioni di un ex consigliere da noi fedelmente riportate

0
333 Visite

Che gran parte della politica di Marano e buona parte della stampa locale fosse ormai alla frutta era storia nota. Ma oggi si è toccato il fondo dell’ignoranza, della strumentalizzazione e della malafede. Un consigliere comunale, Rosario Pezzella, si dimette da consigliere adducendo, tra le tante motivazioni, anche quella di aver fatto “entrare (testuale messaggio inviatoci dal consigliere dimissionario) Gomorra nell’ultimo consiglio comunale (Ca cummannamm nuje), dove per il bilancio non ci sono state date tutte le carte, dove viene confermata una delibera palesemente illegittima”. Queste le considerazioni del consigliere da noi riportate senza alcuna enfasi, anzi ribadendo che il riferimento del suddetto consigliere era al clima instauratosi nelle ultime sedute del civico consesso e non ad altro.

Non ci siamo mai inventati una virgola, ma ancora una volta siamo oggetto di attacchi da un signore che, durante l’ultima campagna elettorale, ha detto da un palco (il video lo abbiamo mostrato più volte) che “gran parte dei dipendenti comunali di Marano è sul libro paga della camorra” e non perde occasione per insultare, denigrare il nostro lavoro. Perché il sindaco non lo querela per quelle parole?

Oggi, alcuni siti che tirano la volata politica a questo personaggio della minoranza, rilanciano la notizia di una querela sporta dal sindaco nei nostri confronti. Se così fosse, non ci lasceremo certo intimidire nemmeno da Visconti. Noi il nostro lavoro lo facciamo seriamente e con scrupolo, rischiando, rischiando enormemente. Il messaggio inviatoci dal consigliere dimissionario è conservato sul nostro telefonino e ogni frase da noi riportata corrisponde al suo pensiero e il suo pensiero era il seguente: è stata una frase infelice che sembrava rievocare un linguaggio in uso nella fiction Gomorra. Nessuno ha mai detto (né il consigliere né il giornalista) che il consiglio comunale di Marano è Gomorra. Concetti semplici, chiari, banali, eppure interpretati malevolmente da qualcuno, da noi già querelato qualche mese fa per le frasi altamente offensive pronunciate in consiglio comunale.

Se qualcuno pensa di metterci il bavaglio, insomma, si sbaglia di grosso. L’invidia di certi colleghi contro il nostro sito, il più letto e il più aggiornato e informato della città, non ci fa paura e men che meno alcuni personaggi, che ancora tentano di condizionare la vita democratica della città. Mettetevelo in testa: fino a quando ci sarà Terranostranews si continuerà a parlare di abusi edilizi, beni confiscati, sgomberi, camorra e tanto altro. Continueremo a lottare, contro la malavita e contro la cattiva politica.

© Copyright Fernando Bocchetti, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03