Marano, capannoni Pip: Trincar e Sider system possono rimanere. Napoli nord si pronuncia anche sul reclamo della società fondata dai Cesaro

0
1.330 Visite

Le società Sider system e Trincar potranno continuare ad operare nei capannoni dell’area Pip assegnati (un anno e mezzo fa) dal Comune di Marano. I giudici del tribunale Napoli nord si sono pronunciati anche sul reclamo presentato dalla Iniziative industriali, la società che a suo tempo li realizzò e che chiedeva l’annullamento dell’immissione in possesso da parte delle due aziende. I giudici hanno revocato l’ordinanza di inammissibilità dell’azione di reintegrazone del possesso, dichiarando nel contempo il difetto di giurisdizione. In pratica i reclamanti, ovvero i rappresentanti dell’azienda, avrebbero dovuto impugnare gli atti comunali (presa di possesso dei capannoni a seguito di una precedente revoca unilaterale della concessione) presso un giudice amministrativo e non al tribunale ordinario. In realtà i legali della Iniziative industriali, società di scopo dei fratelli Cesaro, si rivolsero a suo tempo anche al Tar ma contestando la revoca della concessione da parte del Comune e non la presa di possesso dei beni.

Cosa significa tutto ciò? Che se anche oggi i legali rappresentanti della Iniziative industriali di Sant’Antimo decidessero di promuovere ricorso al Tar, i termini sarebbero abbondantemente scaduti. Ragion per cui, a meno di clamorose sorprese, le due aziende potranno continuare ad operare nei capannoni versando il fitto pattuito a suo tempo con l’ente comunale. Un canone che, ad onor del vero, dovrebbe essere oggi aggiornato poiché trascorsi più di due anni dalla prima stipula.

© Copyright Fernando Bocchetti, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03