GUERRA IN UCRAINA E GAS. Eni, Gazprom annuncia una riduzione del 15% dei flussi verso l’Italia

0
873 Visite

Soltanto ieri, Gazprom aveva annunciato una riduzione del 40% dei flussi verso la Germania attraverso il Nord Stream, lamentando la mancanza di forniture da parte di Siemens di materiale per i compressori.

“Non c’è alcuna indicazione al momento di rischi sulle forniture energetiche”, ha spiegato Tim McPhie, portavoce della Commissione Ue, rispondendo ad una domanda sui possibili effetti delle riduzioni annunciate dal colosso energetico di Mosca. Che, sul caso dell’Eni in particolare, ha aggiunto: “Allo stato attuale sembra non sia stata fornita alcuna spiegazione per il taglio della fornitura di gas all’Italia da parte di Gazprom”.

Intanto il prezzo della materia prima in Europa è in rialzo. All’hub olandese di riferimento Ttf, il contratto del gas naturale è scambiato a 99,39 euro al megawattora, in crescita del 2,45% a metà mattina.

La notizia dell’Eni arriva mentre la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, accoglie il memorandum d’intesa (MoU) sul gas firmato al Cairo con Egitto e Israele è uno “accordo storico”. La sottolineatura è stata fatta parlando al Cairo durante la cerimonia di firma, come mostra un video su Youtube. Von der Leyen ha evidenziato fra l’altro che “stiamo costruendo un’infrastruttura” che deve essere pronta anche per il “trasporto dell’energia pulita del domani”, ossia l’idrogeno.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03