A Roma i parlamentari accattoni, a Marano i consiglieri (durante il lockdown e il clima di terrore) si “allisciavano” gettoni di presenza per inutili commissioni

0
1.494 Visite

A livello nazionale tiene banco lo scandalo dei 5 parlamentari (e tanti consiglieri regionali) che hanno chiesto e ottenuto il bonus Covid da 600 euro. Tutto legittimo, secondo la legge, ma comunque indice di un enorme istinto predatorio e di una cialtronaggine senza pari.

Dalle nostre parti i meno ricchi consiglieri comunali hanno fatto, invece, la loro bella figura dandosi da fare come disperati nel periodo più duro del lockdown. Mentre tutti erano barricati in casa e la paura alimentava gli incubi di migliaia di famiglie maranesi, alcune delle quali costrette a chiudere le proprie attività lavorative, un manipolo di politicucci locali prendeva d’assalto (le inutili) commissioni consiliari, con sedute che alla fine costavano al Comune, e quindi ai maranesi, poco più di 20 mila euro.

20 mila euro spesi dall’ente (inutilmente) e distribuiti tra 24 consiglieri, ognuno con importi diversi a seconda della frequenza di partecipazione e assiduità alle suddette commissioni.

L’ennesima occasione sprecata, insomma, da parte dei rappresentanti istituzionali che avrebbero potuto e dovuto  mettersi in sintonia con una città allo sbando e con una popolazione che, eccezion fatta per qualche riccone, non se la passa benissimo. Magari avrebbero potuto devolvere i loro introiti, i loro rimborsi. Ma niente: davanti a poche centinaia di euro, c’è anche chi è disposto a fare magrissime figure. E loro la figura loro l’hanno fatta eccome.

Vecchia storia quella dei gettoni di presenza dei consiglieri, da noi sollevata anni e anni fa, già durante i periodi delle gestioni Cavallo e Liccardo, e riproposta più volte nell’arco degli ultimi due anni. Sul tema non c’è alcuna sensibilità da parte dei consiglieri, che col passare del tempo si stanno “sbracando” sempre di più. Del resto per molti è la prima e ultima esperienza politica. Quindi il ragionamento è il seguente: meglio approfittarne.

La cosa più triste di tutta la faccenda è però un’altra: per la prima volta nella storia della città non sono stati pubblicati, sul sito istituzionale del Comune, i singoli importi ricevuti dai consiglieri. Uno scandalo nello scandalo.

© Copyright Fernando Bocchetti, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03