Marano, il sindaco assegna una casa alla vigilia delle elezioni regionali. Casa popolare? No, uno degli immobili di via Platone

0
1.986 Visite

Con il decreto sindacale numero 40, Rodolfo Visconti ha assegnato al signor G.D., abitante in via Corree di Sopra, un appartamento ubicato in via Platone 10, uno di quelli acquisiti al patrimonio del Comune e sgomberati poco meno di un anno fa. L’assegnatario è al 27 esimo posto della graduatoria stilata dalla Regione qualche tempo fa. Una graduatoria concepita a suo tempo per assegnare a chi ne aveva requisito un alloggio popolare, tra quelli di via Piave, viale Duca D’Aosta e via XXIV Maggio. L’ex dirigente Di Pace, consapevole di non riuscire a sgomberare i non in regola nelle case popolari, cioè tutti o quasi, decise così – con un escamotage – di indirizzare i selezionati dalla Regione nelle case di via Platone e via Sant’Agostino, abusive e costruite a suo tempo da imprenditori border line. Diverse persone, tra quelle finite nella graduatoria regionale, non sono mai state contattate dagli uffici comunali che hanno il compito di sondare la disponibilità a rilevare uno degli appartamenti di via Platone e Sant’Agostino, senza contare quelle di via Antica Consolare Campana, il cui sgombero non è stato più attuato.

© Copyright Fernando Bocchetti, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03