Covid-19, slittano a maggio le udienze del processo Pip

0
611 Visite

Emergenza Coronavirus, l’udienza del processo Pip slitta al 5 maggio. Sono le battute finali di un processo che vede coinvolti gli imprenditori Aniello e Raffaele Cesaro, fratelli del parlamentare forzista Luigi e a capo di un’azienda che si aggiudicò a suo tempo l’appalto bandito dal Comune di Marano, l’imprenditore maranese ed ex assessore provinciale Antonio Di Guida, il tecnico Oliviero Giannella e i cugini Salvatore Polverino e Antonio Visconti. Gli imputati sono accusati, a vario titolo, di concorso esterno in associazione mafiosa con il clan Polverino e intestazione fittizia di beni. L’inchiesta, partita nel 2017, è coordinata dai magistrati della Dda di Napoli Maria Di Mauro e Giuseppe Visone.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti