Deputati russi (in 70) chiedono le dimissioni di Putin

0
1.097 Visite

Sul documento si legge: «Noi, deputati municipali russi, riteniamo che le azioni di Vladimir Putin siano dannose per il futuro della Russia e dei suoi cittadini. Chiediamo le dimissioni di Vladimir Putin dalla carica di Presidente». In un Paese dove l’opposizione è messa in carcere o costretta al silenzio, chiedere le dimissioni del presidente-zar è un atto di coraggio senza eguali. Lo hanno fatto alcuni deputati municipali di San Pietroburgo che, per ora, sono riusciti a raccogliere più di 70 firme di colleghi di altre città.

«In questo mutismo generale, dove i nostri parlamentari non alzano la testa, siamo noi a dover fare qualcosa. Noi, piccoli pesci del mare che abbiamo poca forza politica, che gestiamo solo le questioni quotidiane delle nostre municipalità, ma rischiamo come tutti gli altri di finire dentro», racconta al telefono Ksenia Thorstrom, deputata del distretto di Semyonovski di San Pietroburgo, firmataria e promulgatrice (anche via social) della petizione.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03