Napoletani scomparsi in Messico, 50 anni di carcere ai due poliziotti imputati

0
407 Visite

Il Tribunale dello stato messicano di Jalisco (sesto distretto giudiziario) ha inflitto 50 anni di carcere a Salomon Adrian Ramos Silva ed Emilio Martines Garcia, i due poliziotti ritenuti colpevoli della «sparizione forzata» di Antonio Russo e Vincenzo Cimmino, due dei tre italiani scomparsi in Messico il 31 gennaio 2018. Per i giudici sono pienamente colpevoli del reato contestato in concorso con altri pubblici ufficiali tra i quali il comandante della polizia locale e il suo vice. I due poliziotti sono stati anche interdetti dai pubblici uffici.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03