A Casa Mehari la seconda edizione de “L’Ora Legale”. Manifestazione cinematografica

0
414 Visite

In un luogo simbolo del ripristino della legalità – Casa Mehari, bene confiscato alla camorra a Quarto, e affidato in gestione ad associazioni di cittadini per l’organizzazione di iniziative sociali e culturali – si terrà la seconda edizione del festival L’ora legale, manifestazione cinematografica che ospiterà cortometraggi e documentari brevi sui temi dei diritti civili e sociali, del rispetto delle regole e della lotta alla criminalità.

Sostenuta dall’amministrazione comunale di Quarto, la rassegna si svolgerà sabato 25 maggio 2024. A partire dalle ore 17.00 saranno presentate le opere finaliste, selezionate dallo storico del cinema Giuseppe Borrone. Seguirà, al termine delle proiezioni e di un Q&A con i registi dei film, la cerimonia di premiazione.

Questi i lavori finalisti: A piedi nudi, di Luca Esposito; Fatman, di Raffaele Patti; Loop, di Luigi Russo; Quando i soldati maschi sentono dolore, di Vincenzo Esposito; Quando si ritira il mare, di Francesco Lorusso; Scampia – Story of a dream, di Sergio Chianese.

Alla giuria tecnica – formata dalla fotografa di scena Anna Camerlingo, dalla regista Maria Di Razza e dall’attore Nando Paone – il compito di decretare il miglior cortometraggio.

Anche gli spettatori presenti in sala potranno votare il film preferito, contribuendo all’attribuzione del Premio del Pubblico. Presidente della giuria del pubblico il giornalista Rai Ettore De Lorenzo.

I premi sono stati realizzati in Lego, da Alessandro Daino dell’associazione Brickanti – Mattoncini al Sud.

Il Festival è organizzato dalla Associazione Culturale Artemide, che è una delle componenti della associazione temporanea di scopo che gestisce Casa Mehari. Le altre realtà che compongono l’ATS sono: Bottega dei Semplici Pensieri (organizzazione di volontariato, capofila dell’ats), La Quercia Rossa (cooperativa sociale), e Dialogos (associazione di promozione sociale).

Casa Mehari è ubicata a Quarto, in via Nicotera 8. L’ingresso è gratuito, fino ad esaurimento posti. Per ulteriori informazioni, consultare il sito www.casamehari.it oppure scrivere a: artemide.ass@virgilio.it

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti