Marano, pagamento scrutatori, Iban inviati e zero risposte. E ancora: luci al cimitero e fondi persi, cittadini inferociti con Visconti: “Tornatene all’Inps e lascia in pace la città”

0
1.012 Visite

Decine di persone scrivono alla nostra redazione. Decine di scrutatori e presidenti di seggio che hanno comunicato l’Iban, attraverso Pec, così come richiesto dal Comune, per ottenere il pagamento delle prestazioni fornite alle ultime elezioni regionali e referendum. Per ora tutto tace dall’ente cittadino e, come sempre, non è una novità.

Decine di residenti segnalano ancora il guasto (o chissà cosa) nella palazzina del lotto A del cimitero. Niente luci da giorni e anche in questo caso, nonostante i reiterati articoli, nessun intervento da parte dell’amministrazione Visconti.

Idem per i frammenti di marmo che da giorni e giorni sono in bella mostra nei pressi del gazebo dove si tengono anche le messe.

Un disastro su tutti fronti, che si aggiunge alla perdita di circa 3 milioni di euro di fondi della Città Metropolitana e al mezzo disastro che già si paventa sui fondi Pics (hanno rifinanziato opere che erano già destinatarie di altri fondi miseramente persi o scomparsi nel nulla). E senza contare il pasticcio sugli altri fondi destinati agli scrutinatori per le elezioni del 2018. Soldi che non riceveranno, per colpa degli errori di alcuni funzionari comunali, uno dei quali confermato proprio da Visconti, se non tra un anno o due.

Un disastro, ma Visconti ancora non ha maturato l’idea di andarsene a casa, di ritornare al suo vecchio lavoro, impiegato Inps, e di lasciare perdere la città per palese e manifesta incapacità. I consiglieri, alcuni, sono addirittura più sordi del primo cittadino: vogliono restare in piedi ad ogni costo nonostante le evidenze.

© Copyright Fernando Bocchetti, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03