Napoli, Maresca a Manfredi: “Collaboriamo sul debito. Discontinuità con le occupazioni dei centri sociali”

0
678 Visite

Napoli, 18 ottobre– Gli esponenti di Napoli Capitale, il movimento civico creato dall’ex europarlamentare e volto storico della destra napoletana, Enzo Rivellini, insieme con Catello Maresca hanno organizzato un sit-in all’esterno di Palazzo San Giacomo prima dell’arrivo di Gaetano Manfredi.  Nel giorno del suo insediamento a sindaco, Napoli Capitale- che ha eletto la consigliera comunale Bianca D’Angelo– e il neo leader dell’opposizione in Consiglio Comunale, hanno ricordato a Manfredi la promessa fatta ai napoletani, quella per cui si sono mossi tutti gli uomini di sinistra del governo, venuti a Napoli in processione per garantire i fondi del Patto per Napoli. Alla città spetteranno 5 miliardi, che serviranno a ripianare il debito enorme lasciato in eredità dall’amministrazione de Magistris, senza i quali sarà davvero difficile dare una prospettiva di crescita alla città. “Da napoletano spero che questi fondi arrivino – ha dichiarato Catello Maresca – da uomo di diritto sono molto scettico e da politico lo sono ancora di più.” Il magistrato, tutt’ora in aspettativa, ha poi spiegato il tipo di opposizione che condurrà: “L’opposizione si fa controllando ma offrendo anche collaborazione nel caso ci siano delle cose positive per Napoli. Questa collaborazione deve partire dalle difficoltà che stanno trovando a Roma nel trovare i soldi per il salvataggio finanziario del Comune di Napoli. Se e quando Manfredi vorrà, gli offriremo tutta la nostra collaborazione anche nella Capitale se, come immaginiamo, sarà utile trovare una convergenza sul debito. Ci sono delle problematiche sollevate non da me o dall’opposizione, ma dalla Corte costituzionale sulla legge salva-Napoli. Il dossier è in mano al viceministro Castelli che sta trovando serie difficoltà, se Manfredi vuole aiuto il nostro numero di telefono lo conosce. Ci troverà nel nostro ruolo di opposizione costruttiva e collaborativa.”

Maresca ha poi aggiunto: “Da subito ci dobbiamo aspettare quei provvedimenti a costo zero come sulla sicurezza e la viabilità. Questi li solleciteremo in ogni occasione utile a partire dal primo Consiglio comunale. Dobbiamo dare delle risposte immediate ai napoletani sul fronte del rispetto delle regole. La nuova amministrazione dovrà farci capire che tipo di approccio vorrà tenere: se di continuità con la precedente di de Magistris o di rottura in merito, ad esempio, alle occupazioni abusive dei centri sociali. La nostra sarà un’opposizione rigorosa che analizzerà tutti i dossier problematici, a partire dagli appalti e della gestione dei servizi cimiteriali. E sarà anche costruttiva ad esempio sul bilancio.” Sul rapporto con gli altri leader di quella che sarà l’opposizione in Consiglio Comunale specifica: “Con Clemente e Bassolino sicuramente proseguiremo il dialogo nell’interesse della città già iniziato in campagna elettorale. Un governo di una città che si rispetti ha una maggioranza che decide ma anche un’opposizione che fa il suo dovere.” Maresca ha concluso il dialogo con la stampa, affermando che nei prossimi giorni farà sapere se darà vita ad un gruppo consiliare a sé con gli eletti di Essere Napoli e Cambiamo, oppure aderirà ad un gruppo consiliare già esistente.

© Copyright Emiliano Caliendo, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03