Ischia pensa sempre più “green”: giovani a lezione di futuro in pineta

0
291 Visite

Coltivare la propria idea, affiancandola al know-how necessario perché prenda forma. E realizzare il proprio sogno senza dover abbandonare il proprio territorio. Entra nel vivo il modulo laboratoriale di Green Yep, il nuovo progetto rivolto ai giovani dell’isola d’Ischia, con un focus particolare per quelli disoccupati e inattivi, prosecuzione ideale del progetto Yep! (Youth Empowerment Program), già promosso nel biennio 2016-2018 dall’associazione di volontariato “Gabbiani Onlus”.
Venti ragazzi, di età compresa tra i 18 e i 32 anni, a lezione di futuro nella bellissima pineta di Fiaiano per un corso finalizzato alla formazione di giovani imprenditori capaci di trasformare un’idea in impresa sfruttando gli strumenti dell’era digitale.
Dall’organizzazione aziendale alla creazione di un business plan, dai metodi di finanziamento al team building, passando per gli strumenti di comunicazione e marketing e per lo studio, fondamentale, del territorio: l’obiettivo del progetto, del resto, è quello di osteggiare il progressivo abbandono dei terreni e alimentare una nuova agricoltura, strettamente connessa al turismo, attraverso per esempio la formazione di nuove figure professionali, dall’imprenditore agrituristico alla guida o all’interprete ambientale, dall’ecomanager al promotore di turismo sostenibile, fino all’agricoltore sociale.
Le lezioni, in programma fino al 31 luglio, sono coordinate da Michele D’Ambrosiocofounder di Isolanova, e dall’ingegnere informatico Gianmarco Piramo. Al modulo laboratoriale “Trasformare l’idea in un’impresa” farà poi seguito “Rimboccarsi le maniche”, ideato per consentire ai destinatari, evidenziate le rispettive inclinazioni, di vivere e condividere esperienze in azienda, con particolare attenzione ad agricoltura, innovazione e agrifood.
Ai tre migliori progetti imprenditoriali saranno destinate altrettante borse di studio.
L’obiettivo del percorso, finanziato nell’ambito dei Por Fse Campania 2014/2020, è quello di cogliere le potenzialità, in parte inespresse, di un territorio ad alta vocazione turistica che tuttavia custodisce riti e tradizioni tipiche di un’economia che ha a lungo orbitato intorno all’agricoltura e all’artigianato. Per questo, nella prima fase del progetto la life coach Lucia Esposito ha esplorato, attraverso “Gabbiani Onlus”, le visioni “green” degli studenti delle scuole dell’isola d’Ischia: è da quelle idee che prende le mosse, ora, la seconda fase di Green Yep.

 

 

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03