Calvizzano, il sindaco Pirozzi risponde all’ex assessora Mazzei: “Lettera mendace. Scellerate le sue scelte politiche”

0
1.467 Visite
Pubblichiamo integralmente la replica del sindaco di Calvizzano, Giacomo Pirozzi, nei confronti della consigliera comunale Marzia Mazzei.
“E’ con grande rammarico, che scrivo queste righe, replicando ad una lettera scritta dalla consigliera comunale Dott.ssa Mazzei Marzia, in cui ha dimostrato ancora una volta la sua ingenuità, questa volta, però, mendace e pretestuosa.
Mi sforzerò a non infierire, perché’ sarebbe come sparare sulla croce rossa e non lo farò soprattutto per il grande rispetto che nutro nei suoi confronti e nei confronti della sua famiglia.
Questa situazione incresciosa, nei confronti della Dott.ssa è l’unico dispiacere che mi resta in tutta questa assurda storia, perché’ ritengo che lei sia una persona estremamente onesta e perbene, ma colpevolmente ingenua.
E’ ingenuo pensare di marinare di nascosto (non voglio dire vigliaccamente) insieme ai vari compagni di merenda, un consiglio comunale in cui all’ordine del giorno si discute il bilancio, con l’obiettivo di far fare una pessima figura al proprio sindaco, salvo poi meravigliarsi per la revoca delle deleghe da assessore.
E’ ingenuo pensare di tramare di nascosto (per non dire vigliaccamente) e concordare le dimissioni contestuali, insieme ai consiglieri di opposizione, per mandare il Sindaco a casa e far cadere l’amministrazione, non pensando ai danni che Calvizzano avrebbe subito; e poi meravigliarsi dell’estromissione dalla maggioranza.
A questo punto è lecito pensare che troppa ingenuità, rasenti la malafede. Essere giovani, (anche se oltre i trent’anni bisogna imparare ad assumersi le proprie responsabilità), non giustifica la mancanza di rispetto umana ed istituzionale che avete dimostrato nei miei confronti e nei confronti dei vostri colleghi consiglieri. Una crisi in politica, anche estrema, è legittima, ma la si affronta guardando negli occhi il proprio interlocutore e non nascondendosi come conigli.
Delle capacità politiche della Dott.ssa Mazzei, non ne abbiamo ricordo, visto che il sottoscritto l’ha condotta per mano (come era mio dovere fare), sia agli incontri dell’Ambito a Melito, sia a Fisciano per la sottoscrizione della convenzione con il banco alimentare, sia instradandola per il centro estivo dei bambini e per il Teatro per gli over 60.
In merito all’avviamento dei percettori del reddito di cittadinanza ai progetti di pubblica utilità la Dott.ssa ne sa ben poco o quasi nulla. E’ stato un lavoro che abbiamo condotto in sinergia con l’ufficio dei servizi sociali e con il supporto del centro per l’impiego territorialmente competente. L’unico ricordo che avremo, sarà la panchina rossa installata in Villa Calvisia, dedicata alle donne vittime di violenza. Iniziativa lodevole ma credo sia pochissimo in 10 mesi da assessore e consigliere.
Per quanto riguarda le accuse gratuite rivolte nei miei confronti, tutti possono testimoniare che il sottoscritto da sempre è aperto al dialogo, dando massimo spazio a tutti, con dei chiari dinieghi a proposte irricevibili, così com’è accaduto con le richieste presentate da alcuni esponenti riconducibili al vostro gruppo politico.
Purtroppo, in politica, essere condizionati nelle proprie scelte, non la rende una donna libera, inducendola a fare errori imperdonabili, di cui la sua estrema ingenuità, non le consente di comprenderne la gravità.
Ancora oggi, non sono chiari i motivi per cui il suo gruppo, a cui lei appartiene, abbia compiuto una scelta così scellerata. La invito, per soddisfazione anche dei nostri elettori, nel prossimo consiglio comunale ad un dibattito pubblico live o in streaming, in cui si possano chiarire le posizioni e tutti finalmente possiamo comprendere il perché’ di questo suicidio politico.
La saluto cordialmente, ribadendole la mia stima morale ed intellettuale.
Il Sindaco
Giacomo Dr. Pirozzi”
© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti