La statua per Maradona e l’ultrà indagato in commissione. La De Majo fa la vittima e sbatte la porta

0
314 Visite

La De Majo, le critiche ad Israele, la vicinanza estrema alla sinistra estrema e ai centri sociali. E ora c’è anche altro. Che cosa ci fa un capo ultrà indagato per reati da stadio all’interno di una commissione «tecnico culturale» del comune di Napoli chiamata a giudicare il concorso per una statua da erigere alla memoria di Diego Armando Maradona? E’ quanto sta cercando di scoprire la Digos del capoluogo campano in un’inchiesta che oggi ha fatto una vittima illustre, l’assessore alla cultura della giunta di Luigi De Magistris, Eleonora De Majo. La componente del governo cittadino non è indagata ma è stata interrogata nei giorni scorsi proprio nell’ambito dell’inchiesta sul monumento al «Pibe de oro». Ufficialmente la De Majo ha abbandonato l’incarico per divergenze con il programma della giunta ma lei stessa riconduce proprio alla vicenda della statua i veri motivi della rottura.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03