Vaccini, Pellegrino (IV): “Si consenta ai docenti campani che insegnano fuori regione di vaccinarsi nell’Asl di residenza”

0
421 Visite

“Ritengo opportuno, oltre che giusto, consentire al personale scolastico residente in Campania, che lavora fuori regione, di poter effettuare la vaccinazione anti Covid-19 nella propria Asl di residenza”.  E’quanto scrive il Capogruppo di Italia Viva nel Consiglio regionale della Campania, Tommaso Pellegrino, in una missiva indirizzata al Responsabile dell’unità di crisi della Regione Campania, Italo Giulivo.

“Sono tanti i docenti e non docenti campani – spiega Pellegrino – che lavorano in scuole fuori dalla nostra regione che non devono pagare per nessun motivo il ritardo o le inadempienze di altre Amministrazioni. La Regione Campania è stata tra le prime ad attivarsi per la somministrazione del vaccino anti Covid-19 al Corpo insegnante, personale amministrativo e Ata.  Con la stessa efficienza bisogna procedere anche alle vaccinazioni del personale scolastico che lavora fuori regione.”

“Sono certo – conclude l’esponente di Italia Viva – che anche l’assessore all’Istruzione, Lucia Fortini, si attiverà sul tavolo nazionale per chiedere di uniformare i criteri di vaccinazione per i lavoratori della scuola. Dopo aver ottenuto che tra le priorità del piano vaccinale fossero inseriti anche i docenti, cercheremo una soluzione alla ingiusta penalizzazione di chi, residente in Campania, è stato chiamato a svolgere il proprio lavoro in altre parti del Paese”.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03