Marijuana, un altro coltivatore di Marano in arresto: aveva montato una tenda nel Parco dei Camaldoli

0
3.088 Visite

I coltivatori di marijuana di Marano e i pusher legati ai clan finiscono ancora una volta nel mirino della Guardia di Finanza. Ieri l’ennesima operazione tra i Camaldoli e il comune di Marano, dove nei giorni scorsi sono stati arrestati diversi coltivatori. Il Comando provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha arresto ieri un 27enne di Marano e sequestrato, all’interno del parco Metropolitano dei Colli e dei Camaldoli, 80 piante di “cannabis indica”, dell’altezza media di oltre 3 metri, per un peso complessivo di circa 450 chili.

L’operazione è stata condotta dalla Compagnia di Giugliano ed ha interessato una zona interdetta al pubblico, di difficile accesso, raggiungibile solo percorrendo un lungo sentiero reso particolarmente impervio dalla presenza di una folta vegetazione e di superfici scoscese e individuata grazie alle ricognizioni della Sezione Aerea della Guardia di Finanza di Napoli mediante l’elicottero A109 Nexus.

Il giovane arrestato, nell’allestire la piantagione di canapa nascosta tra i rovi, aveva persino montato una tenda da campo per trascorrere la notte nelle vicinanze e per raccogliere la marijuana entro le prime ore del mattino.

Sequestrati anche gli attrezzi utilizzati per la potatura e l’irrigazione mentre le piante sono state successivamente estirpate e incenerite sul posto.
.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03