Summit a iosa, ma la monnezza a Marano sta sempre là. Tra qualche giorno andrà in vigore il calendario unificato per la differenziata, ma il nodo è l’isola ecologica e gli operai licenziati

0
503 Visite
Calendario unificato per la raccolta differenziata, un unico giorno conferimento per tutti. E’ l’ultima idea dell’amministrazione comunale, alle prese con la grana dei rifiuti in strada, ma la monnezza, nonostante gli incontri, i summit con la ditta, i vigili e la protezione civile, sta sempre là. Le strade sono sporche, troppo sporche per passare inosservate.
Il nodo, lo ripetiamo da settimane, riguarda l’apertura dell’isola ecologica e il ritorno in servizio dei lavoratori licenziati: sono in dieci e vogliano entrare nell’isola ecologica. Perdessero ogni speranza gli amministratori comunali, gli oppositori e tutti i parolai magici di Marano: se i dieci non “entrano” la città sarà sempre sporca. I motivi? Li abbiamo esposti più volte. Ormai la situazione è incancrenita e il Comune è a un bivio: o affida l’isola ecologica alla Ego Eco o vara un bando di gara? Cosa farà il nuovo dirigente ad interim dell’area tecnica?
© Copyright Redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti