TURISMO, ISCHIA GUARDA AL NORD EUROPA: PROPOSTE DI “GLOCAL REBRANDING” ALLA CORTE DEGLI ARAGONESI

0
gna ischia preparativi per g7 polizia che si fa il selfie castello aragonese blindato newfotosud g.bercini.
561 Visite

Rafforzare l’identità del luogo per puntare con forza su nuovi mercati, dai quali si intravedono spiragli interessanti: così l’isola d’Ischia si interroga sul suo futuro raccogliendo una serie di proposte di glocal rebranding. Il giardino di Corte degli Aragonesi, il boutique hotel di corso Vittoria Colonna legato al ristobar Coquille, diventano uno spazio di discussione e confronto per un appuntamento aperto a tutti in programma giovedì 26 settembre alle 17.00 e organizzato da Volaviamare, istituto Agostino Lauro, Campanica e Officina Mirabilis.
L’obiettivo è quello di rafforzare il brand Ischia, intercettando (o rafforzando) nuovi target turistici. Come la Norvegia, più vicina a Napoli grazie ai voli della Norwegian Airlines, che sarà rappresentata al tavolo dei relatori dal giornalista Gudmund Lindbaek, chief del diffusissimo “King Goya Travel Magazine”, in procinto di declinare in un nuovo portale, Prince Goya, la volontà di raccontare Ischia in modo strategico e credibile al mercato scandinavo. Sono previsti inoltre gli interventi di Salvatore Lauro, presidente Volaviamare, da sempre particolarmente attento alle nuove tecnologie e alle modalità maggiormente efficaci per proporre la destinazione Ischia sui mercati emergenti; del sindaco di Ischia, Enzo Ferrandino; del presidente di Federalberghi Ischia e Procida, Luca D’Ambra, che parlerà della brandizzazione di Ischia illustrando i progetti dell’associazione; di Pep Minichino, ideatore di Campanica; di Vincenzo Notaro, direttore creativo di Officina Mirabilis.
Nel corso dell’incontro verrà anche illustrata la proposta di affiancare al nome Ischia la grafia internazionale “Iskiah“, ideata per facilitarne la lettura a chi parla altre lingue.«Sounds is important, is the magic of a name»: trasmettere la fascinazione del suono diventa centrale in un’operazione di glocal rebranding. Da qui, si discuterà di come trasformare il progetto Iskiah in una “campagna partecipata” per promuovere Ischia all’estero, comunicandone l’autenticità, l’alta qualità e l’unicità.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti