Di Maio “scappa da Pomigliano”: candidato a Chiaia, ma è rivolta

0
2.683 Visite

Luigi Di Maio inizia a essere un alleato problematico per il Pd. Non avendo la forza di entrare in Parlamento con la propria lista, dato che Impegno Civico al momento in tutti i sondaggi è dato sotto la soglia di sbarramento del 3%, il ministro degli Esteri è a caccia di un “paracadute” nelle liste del Pd per evitare il rischio di rimanere a casa. A quanto pare dovrebbe correre nel collegio di Chiaia-Fuorigrotta-Bagnoli, a Napoli.

Questa volta non sarà dunque nel collegio uninominale di Pomigliano D’Arco-Acerra: qui nel 2018 prese oltre il 60% dei consensi, ma stavolta le cose sarebbero andate diversamente, dato che il M5s e il terzo polo fanno concorrenza con dei candidati propri. Ciò va tutto a favore del centrodestra, che potrebbe avere la meglio in questo collegio. Di Maio quindi avrebbe chiesto, prima di accettare la candidatura a Napoli, di essere dirottato in un’altra Regione: magari Lazio, Toscana o Emilia Romagna, dove sarebbe stato pressoché sicuro di vincere.

 

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03