Dal 28 giugno niente mascherine in “zona bianca”: l’annuncio di Speranza

0
525 Visite

Dal 28 giugno niente obbligo di mascherina nelle regioni in “zona bianca”. Il provvedimento, che riguarda anche la Campania, arriva dal CTS (Comitato Tecnico Scientifico) ed è stato annunciato dal ministro della Salute Roberto Speranza: “Dal 28 giugno superiamo l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto in zona bianca, ma sempre nel rispetto delle indicazioni precauzionali stabilite dal Cts”.

Sulla questione è intervenuto, nel corso della consueta diretta social del venerdì, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca che predica prudenza. “In Campania manterremo l’obbligo della mascherina all’aperto anche in estate”, disse De Luca mentre invitava i cittadini a vaccinarsi. Contro di lui, tra gli altri, anche il sindaco di Napoli Luigi de Magistris: “Sono assolutamente favorevole già da oggi a togliere le mascherine all’aperto perché credo che in questo momento è veramente inutile, se non controproducente per altre patologie“.

Nell’attesa di capire come reagirà De Luca alla decisione del CTS, vediamo cosa realmente cambierà dal prossimo lunedì. All’aperto, secondo le indicazioni del CTS, non sarà più necessario l’uso della mascherina per coprirsi bocca e naso, ma resta in vigore il distanziamento sociale fra persone non conviventi.

La cosa cambia al chiuso. In negozi e centri commerciali resta l’obbligo di mascherina; mentre in bar e ristoranti la mascherina può essere tolta quando si sta al tavolo per consumare. In viaggio, in aereo, bus o treno, resta l’obbligo di mascherina, in considerazione anche del fatto che la capienza consentita sui mezzi pubblici è stata portata all’80%. Consentito il mancato utilizzo della mascherina, invece, sulle fermate dei bus, ma una volta a bordo bisognerà indossarla.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03