Esame Avvocato 2020, bando in Gazzetta Ufficiale: prove scritte a dicembre ed è già polemica

0
1.243 Visite

Dopo circa 12 giorni dall’esito degli scritti della precedente sessione dell’esame di avvocato, che ha visto nella Corte di Appello di Napoli, una percentuale di bocciati del 70%, è stato pubblicato, sul sito del Ministero della Giustizia, il bando per l’esame di Stato per l’abilitazione all’esercizio della professione forense- sessione 2020- che si articola in tre prove scritte:

  • la redazione di un parere motivato, da scegliersi tra due questioni in materia regolata dal codice civile;
  • la redazione di un parere motivato, da scegliersi tra due questioni in materia regolata dal codice penale;
  • la redazione di un atto giudiziario che postuli conoscenze di diritto sostanziale e di diritto processuale, su un quesito proposto, in materia scelta dal candidato tra il diritto privato, il diritto penale e il  diritto amministrativo.

Per lo svolgimento di ogni prova scritta sono assegnate sette ore dal momento della dettatura del tema.

Le prove scritte si svolgeranno dalle ore nove nei giorni seguenti:

-15 dicembre: parere motivato in materia civile;

-16 dicembre: parere motivato in materia penale;

-17 dicembre: atto giudiziario.

Il bando ha creato già le prime polemiche.

Le critiche dei tanti aspiranti avvocati sono avverso il ministro Bonafede che ha dato l’ok per lo svolgimento dell’esame d’avvocato, nel periodo “clou dell’influenza”(secondo i virologi), che vedrà 30 mila praticanti avvocati rinchiudersi in quei padiglioni con pochi servizi igienici a disposizione.

Tra l’altro, il ministro rinvia a due settimane prima dell’esame le misure anti covid da adoperare, quindi, intanto ci si iscrive prima, affrontando i soliti costi previsti dal bando e senza possibilità di conoscere quali saranno tali misure.
© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03