La ricetta del giorno. Spaghetti alla Nerano: i segreti della costiera in una manciata di sapori

0
3.538 Visite

Ecco, ritorniamo tra gli orti segreti della costiera, faticosamente terrazzati, che si affacciano a guardare il mare sotto le scogliere a strapiombo. I profumi di cucina travalicano i muretti a secco, danzano tra le pareti a calce imbiancate di fresco, inebriano il viandante. Le zucchine fritte, il basilico appena colto, i formaggi…ingredienti di un piatto che porta in tavola tutto il bello ed il buono della Campania.

Gli spaghetti alla Nerano non hanno bisogno di presentazioni sono una ricetta conosciutissima ed apprezzata in tutto il mondo.

Si narra che questa ricetta sia nata nel ristorante ” Maria Grazia” a Nerano, quando la proprietaria improvvisò per dei suoi ospiti questo primo piatto semplice e geniale. La ricetta che vi propongo oggi è quella che si prepara in famiglia, nelle case di Nerano e in tutta la costiera, da quando ero bambina. Il segreto del piatto, che ha come ingrediente principale le zucchine tagliate a rondelle e fritte, sta nel colare gli spaghetti molto al dente e  completare la cottura in padella con le zucchine, e nell’ aggiungere, fuori dal fuoco,  i formaggi, ottenendo una cremina. Ma andiamo con ordine!

Ingredienti per 4 persone

180gr di spaghetti

4 zucchine medie

3 cucchiai abbondanti di provolone del monaco grattugiato

3 cucchiai abbondanti di parmigiano reggiano grattugiato

1 cucchiaio di pecorino grattugiato, senza esagerare

Olio evo quanto basta

Una noce di burro

Basilico fresco

Preparazione
Per prima cosa preparare le zucchine tagliate a rondelle e friggere in abbondante olio evo bollente, in una padella antiaderente molto larga e bassa, che servirà alla mantecatura finale. L’ olio evo darà alla pasta la caratteristica colorazione gialla. Le zucchine vanno sollevate grondantii di olio e poste momentaneamente in una terrina, per poter eliminare l’ olio eccedente dalla padella. In abbondante acqua bollente, salata con parsimonia, si fanno cuocere gli spaghetti. Questi devono essere colati molto al dente, poiché la loro cottura termina in padella con le zucchine e un mestolo di acqua  della pasta. Quando sono pronti, tolti dal fuoco, si completa la preparazione con l’ aggiunta dei formaggi e di una noce di burro. Ben amalgamato il tutto si ottiene la famosa cremina. A completamento il basilico darà al piatto un profumo inconfondibile.
© Copyright Dolcemilla, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03