Marano, alloggi popolari in vendita: anche la seconda asta è un flop. Nessuno vuole acquistare case ancora occupate. Dubbi anche sulle presunte offerte di qualche occupante

0
573 Visite

E anche la seconda asta pubblica, quella per i nove alloggi popolari del corso Europa, si è rivelata un flop. La seduta dell’apertura delle buste, come era già accaduto per gli immobili di viale Duca D’Aosta, è stata rinviata a data da destinarsi per mancanze di offerte. Esito ampiamente scontato e annunciato dal nostro portale. I sovraordinati e funzionari del Comune, in primis la dottoressa Di Zuzio, non hanno voluto dare ascolto alle nostre indicazioni. Gli alloggi sono ancora occupati e nessuno vuole rischiare di acquistare case rischiando poi di avere problemi nell’effettiva vendita o acquisizione.

Ma i problemi sono anche di altra natura: c’è qualcuno, tra gli attuali occupanti, che facendo leva su in diritto di prelazione non contemplato nel bando, avrebbe manifestato interesse all’acquisto. Non si sa però se effettivamente ha versato un anticipo, se quel diritto di prelazione è valido e, soprattutto, se possiede i requisiti per stare in quella casa.

Sul punto ci sono tantissime perplessità: seconda una ricerca effettuata dall’ente durante la gestione del commissario Tramonti, più del 90 per cento degli occupanti non possedeva il titolo per rimanere negli immobili del Comune. La vicenda è seguita, oltre che dalla Di Zuzio, dalla funzionaria Mucerino, già balzata diverse volte agli onori delle cronache per vicende amministrative, vedi alla voce supermercati e capannone abusivo di via Vallesana, culminati con due belle figuracce per l’ente comunale.

 

© Copyright Fernando Bocchetti, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti