Pozzuoli, spuntano tombe romane nei pressi della Montagna Spaccata

0
263

L’area sepolcrale, oggetto di attenzione da parte degli archeologi, parte di una più ampia necropoli, al momento ha restituito alcune inumazioni del tipo “alla cappuccina” databili tra il I e il III secolo d.C. e caratterizzate dall’impiego di tegole a doppio spiovente, simile a una tenda, dove all’interno di una fossa, talvolta accompagnato da un modesto corredo funerario, veniva adagiato il defunto.

L’area interessata dallo scavo, è ubicata nei pressi del passo di Montagna Spaccata, un profondo taglio nella collina, opera mirabile d’ingegneria romana, attraversata dalla via Campana, l’arteria stradale che univa la piana puteolana alla piana di Quarto e quindi con Roma, ricca di sepolture ma anche di ville rustiche produttive.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
Condividi il tuo voto!


Dopo aver letto questo articolo mi sento...
  • Affascinato
  • Felice
  • Triste
  • Arrabbiato
  • Annoiato
  • Impaurito

Commenti