L’UNIVERSO PARALLELO DELL’ONOREVOLE CASO. PER LUI I COMMISSARI DI MARANO STANNO BEN OPERANDO. VIVENDO A ROMA DA TEMPO, FORSE NON SA. RINFRESCHIAMOGLI LA MEMORIA..

0
2.513 Visite

L’onorevole Andrea Caso, maranese ma da alcuni anni (per ragioni politiche) più avvezzo alle vie della Capitale, sostiene in una nota che i commissari alla guida di Marano stanno facendo cose egregie, che si stanno progettando cose importanti nell’interesse della città.

Lo dice mentre il 90 per cento e passa dei cittadini si lamenta dell’operato della triade, giunta in città un anno fa ereditando (questo lo precisiamo sempre) una situazione a dir poco disastrosa, in gran parte frutto delle scelte e non scelte scellerate di diverse giunte locali.

Caso – dimaiano doc e passato repentinamente nel neonato soggetto politico del ministro degli Esteri – sembra dimenticare che da mesi (ormai quasi un anno) migliaia di cittadini soffrono la sete; dimentica le grane relative allo stadio, alla pubblica illuminazione, al dissesto stradale. Non è conoscenza, vivendo a Roma o leggendo poco i giornali che parlano del territorio, della gaffe del Comune sulla vicenda Pip, della gaffe (enorme) compiuta per la commissione paesaggio e non si accorge del mare di illegalità che ancora affligge il territorio, dove regnano sovrani abusi (edilizi e commerciali) di vario genere. Non si è accorto nemmeno della distanza (siderale) tra i commissari – che rappresentano lo Stato – e i cittadini. Caso non fa altro che parlare dell’ufficio del Giudice di pace, la cui palazzina oggi, allo stato, è per due terzi di due privati. Uno dei due, tra l’altro, è un suo amico e stretto collaboratore.

E’ proprio il caso di dire, insomma, che l’onorevole Caso vive in un universo parallelo. Un universo tutto suo.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03