Fiducia risicatissima per Conte al Senato, che incassa l’aiuto dei fedelissimi di Berlusconi e senatori a vita. La Casellati fa rivotare due senatori

0
607 Visite

Al Senato Conte non si ripete: i voti sono 156. La Casellati, in pratica, ha chiesto l’ausilio del Var per verificarne la regolarità e ha fatto rivotare Nencini e Ciampolillo. Conte incassa il sostegno di due senatrici forziste, tra cui l’ex fedelissima di Berlusconi. E ancora: i voti dei senatori a vita e di diversi transfughi. Nonostante tutto, è ben sotto i 161 voti per la maggioranza assoluta.

Subito dopo il voto, l’opposizione è passata all’attacco:

“Ci rivolgeremo a Mattarella: c’è un governo che non ha la maggioranza al Senato e sta in piedi con chi cambia casacca». Lo annuncia il leader della Lega, Matteo Salvini al Tg1. Analoga intenzione è stata dichiarata da Giorgia Meloni.

Ore 22- Bagarre per un voto in extremis
Bagarre attorno allo scranno della presidente Casellati: l’ex M5S Ciampolillo avrebbe voluto votare ma è arrivato subito dopo che era stato chiuso il voto. Casellati ha chiesto di rivedere le immagini delle telecamere interne. Il senatore era risultato assente tanto alla prima quanto alla seconda chiama, ma all’ultimo momento ha scelto di esprimere il suo voto.

Ore 21.50 – Renzi si astiene
Alla seconda «chiama» Matteo Renzi ha espresso il suo voto di astensione

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03