Marano, interdittive antimafia: stop alle attività di Polverino junior

0
7.695 Visite

La prefettura ha fermato, con apposita interdittiva antimafia, le attività commerciali gestite da Vincenzo Poplverino, figlio del super boss Giuseppe, alias ‘o Barone. Vincenzo Polverino, incensurato, gestisce da anni a Marano una macelleria e un’hamburgheria. Entrambe sono state raggiunte da interdittive antimafia. Altre aziende di Marano, riconducibili in qualche modo ad esponenti della criminalità organizzata o comunque ritenute contigue a certi ambienti, sono state raggiunte da analoghi provvedimenti. Polverino junior era stato citato (per gli inquirenti avrebbe ereditato un patrimonio di origine mafiosa) di recente in un’ordinanza di custodia cautelare culminata con l’arresto di 16 persone.

Ha scritto un lungo post sulla pagina Facebook della Boutique della Carne, una delle attività colpite dal provvedimento. “Lascio dopo 5 anni meravigliosi, conscio che non posso cambiare il mio stato di famiglia. Ho combattuto invano contro il pregiudizio e le diffamazioni. Lascio tanti operai con le loro famiglie senza lavoro”. Il prefetto di Napoli aveva firmato le interdittive nella giornata di venerdì, come anticipato dal nostro sito. Le notifiche sono state completate nella giornata odierna. Polverino potrà ricorrere al Tar avverso il provvedimento.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03