Marano, la conversazione tra Cesaro e Di Guida. I due parlano di una presunta tangente data a Bertini

0
355 Visite

E’ il 7 dicembre del 2016, quando i carabinieri del Ros intercettano una conversazione tra Raffaele Cesaro e Antonio Di Guida, registrata nell’autovettura ambientalizzata di Cesaro.

Di Guida stava evidenziando come, miracolosamente, non fossero mai emerse le responsabilità penali dell’ex sindaco Bertini (non indagato ndr) e Cesaro, interrompendolo, affermava che il “Bertini avesse ricevuto somme di denaro direttamente dalle sue mani”, alludendo a una tangente, e che nonostante ciò gli avesse mosso contro gli organi di informazione con chiaro riferimento alla questione del Pip di Marano.

All’esterno del veicolo si registrano le voci in lontananza di Raffaele Cesaro che discute con Di Guida e altri due uomini.

In generale si capisce che Cesaro si lamenta della giustizia che, a suo dire, si è comportata in maniera incomprensibile nei suoi confronti. Di Guida aggiunge che sul Pip le omissioni maggiori le ha fatte il Comune di Marano.

La conversazione tocca anche temi riguardanti la criminalità organizzata e, in particolare, alcuni episodi di cronaca, come la chiusura di una gioielleria a Napoli.

Di Guida: “Tu mi devi spiegare. Bertini ha fatto il sindaco in quegli anni e non gli hanno fatto manco….(incomprensibile). Tu mi devi spiegare”.

Cesaro: “Mi hanno infranto un sogno, ce lo devo fare vedere io a Bertini”.

Di Guida: “Hai capito?”.

Cesaro: “Si è preso i soldi da mano a me. Si è preso i soldi da mano a me”.

Di Guida: “Non lo puoi dire”.

Cesaro: “E quello mi ha mandato sopra le televisioni”.

Di Guida: “Non lo puoi dire, non lo puoi dire. Io ora ti racconto questo fatto qua.

Cesaro: “Antonio, non mi passa neanche per il cazzo”.

Di Guida: “Noi avevamo l’ufficio qua e lui nel lato…(incomprensibile). Improvvisamente gli chiesero di apparare cose…(incomprensibile) e comunque quel pezzo di m….mi ha fatto…(incomprensibile). Sono andato anche dall’avvocato e mi ha detto che non lo posso denunciare altrimenti arrestano anche me per concussione”.

Cesaro: “Mi hanno infranto un sogno”.

 

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03