Campania, il centrodestra: le bugie del M5s su «parentopoli»

0
378 Visite

 «Il gruppo consiliare del Movimento Cinquestelle sta conducendo, da giorni, una campagna di bassa speculazione politica sul tema della cosiddetta “parentopoli” regionale. È bene però ricordare che il rappresentante grillino nell’ufficio di presidenza ha votato consapevolmente la proposta di delibera che avrebbe abrogato la norma n. 279 del 2013, voluta – specifichiamo – dall’allora governo regionale di centrodestra guidato da Stefano Caldoro. Assurgere, oggi, a votante a sua insaputa di un testo che solo l’opposizione di centrodestra ha poi contestato nella forma e nella sostanza, fino a ottenerne il ritiro, significa far torto alla verità dei fatti e all’intelligenza di chi era presente in quella riunione».

A dirlo sono il capo dell’opposizione in consiglio regionale, Stefano Caldoro, e i capigruppo di Forza Italia (Annarita Patriarca), di Fratelli d’Italia (Michele Schiano Di Visconti) e della Lega Campania (Gianpiero Zinzi).
«Così come è opportuno ricordare che proprio ieri i grillini, restando in aula, hanno assicurato alla maggioranza il numero legale nella seduta del consiglio regionale di fatto soccorrendo quello stesso centrosinistra che a parole dicono di contrastare. La strategia di una politica di lotta e di governo, che confidi nella memoria corta degli elettori e negli slogan di facile presa, è un’arma spuntata che i grillini farebbero bene ad abbandonare».

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03