Il ricordo di Dalla Chiesa, ucciso 38 anni fa dalla mafia

0
243 Visite

Palermo. Il 3 settembre del 1982 Carlo Alberto Dalla Chiesa , prefetto di Palermo e generale dei carabinieri perse la vita insieme alla sua seconda moglie e all’agente di scorta Domenico Russo in un agguato mafioso.

Ben 30 colpi di Kalashnikov AK47 (arma da guerra) dilaniarono l’auto su cui viaggiavano le tre vittime.

Dalla Chiesa  diede voce in poco tempo alla speranza dei palermitani onesti contro la violenza criminale.

Coraggioso servitore dello Stato era diventato personaggio scomodo per i malavitosi.

Dopo l’ingiusta morte di Dalla Chiesa lo Stato italiano, fece i conti con l’amaro rimpianto di non avergli mai concesso i pieni poteri, che il generale chiedeva a gran voce, per combattere la malavita.

Oggi quello che rimane, a distanza di 38 anni da allora, è il senso di responsabilità di mantenere viva la memoria di un grande uomo.

 

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03