Marano, una città totalmente allo sbando: ma parecchi cittadini meritano amministratori così

0
1.761 Visite

Diversi maranesi meritano un’amministrazione comunale del genere e un sindaco del genere, che in un paese serio non amministrerebbe nemmeno un condominio di 100 persone. Diversi maranesi meritano amministratori come Visconti e D’Alterio, tanto per citare i due nella foto.

Nel corso degli anni Terranostranews ha raccontato ogni aspetto della vita cittadina, denunciando molte cose e anomalie, ma aiutando anche tante persone in difficoltà. Chiunque ci abbia segnalato qualcosa o abbia chiesto aiuto, ha avuto risposte e impegno da parte nostra: la spazzatura non prelevata, la differenziata non fatta, le buche, le carenze idriche, i furti dell’acqua, i roghi, i fuochi d’artificio sparati a tutte le ore, l’occupazione di suolo pubblico, gli abusi edilizi e commerciali, la pubblica illuminazione fatiscente o assente, i gettoni intascati senza vergogna dai consiglieri anche durante il periodo dell’emergenza Covid, sussidi mai arrivati alle persone in difficoltà, le problematiche dei disabili, i buoni spesa, le tante mediazioni per salvare posti di lavoro, le case popolari occupate illegalmente. Senza contare, poi, le denunce mediatiche per altri centomila aspetti: dalle innumerevoli “mbroglie” comunali alle inchieste su Pip, palazzo Merolla, Galeota, l’affare (sporchissimo) del Giudice di Pace, a quelle sulla criminalità organizzata in senso lato e tanto, tanto altro.

Qualcuno, a fronte di tutto ciò, ci ha apostrofato in ogni modo per un gesto di stizza (che non giustifichiamo) avuto in consiglio comunale, conseguenza però di insulti e provocazioni (non solo quella sera) ad opera di gente che si sente al di sopra della legge, che ritiene che il Comune sia una proprietà privata, che non risponde su tanti fatti e situazioni poco chiare e che si sente libero di insultare il lavoro degli altri. Tanti a condannare la reazione e pochi a soffermarsi sui provocatori e sugli insulti.

Abbiamo fatto, nel corso degli anni, quello che nessun giornale aveva mai osato fare prima: entrare nella scazzetta dei problemi, provare ad incidere, senza flirtare mai con alcun potere. Diamo fastidio, è noto, a tanti e tanti ci vogliono fuori dai piedi. I nodi, però, vengono al pettine: la gente è stufa, si lamenta, non ne può più di Visconti e di questi consiglieri miracolati, inutili sotto tutti i punti di vista, che hanno pensato ad accaparrarsi gettoni di presenza persino durante il periodo del lockdown e senza produrre alcunché. Si lamentano, per ora, ma non agiscono.

Qualcuno, anziché aiutarci, sostenendo un giornale che vorrebbe vedere Marano libera dai lacci e lacciuoli del passato, lontana dalle logiche di palazzinari e affaristi, ha fatto il tifo per i Barabba, per qualche Barabba istituzionale. Bene, avete fatto la vostra scelta, ma ricordate che la ruota gira e presto vi ritroverete con un pugno di mosche e a dover fare i conti con la coscienza (sporca) e con scelte a dir poco improvvide.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03