Dolcezze e dolci per tutti i papà: la zeppola di San Giuseppe

0
Papà
4.929 Visite
La ricetta delle zeppole di san Giuseppe ha due varianti: le classiche zeppole  fritte, oppure quelle cotte anche al forno. La pasta di base è sempre la stessa, la pasta di choux, la cui origine è molto antica. La prima ricetta delle zeppole risale a Ippolito Cavalcanti, infatti, che la propone nel suo libro “Cucina teorico pratica” del 1837. Le deliziose frittelle, dedicate alla festa del papà e a San Giuseppe, hanno una caratteristica forma arrotondata a ciambella, può essere di varia grandezza, sormontata poi da crema pasticcera e amarene sciroppate. Le frittelle altoatesine dette strauben ne sono una versione simile, arricchita con grappa.
Ingredienti 
per la pasta choux:
120 gr di acqua
2 uova medie
75 gr di farina
60 gr di zucchero
1 pizzico di sale
per la crema:
3 tuorli d’uovo
45 gr di amido
350 gr di latte
80 gr di zucchero
una noce di burro
1 scorza di limone
amarene sciroppate e zucchero a velo per decorazione
Preparazione
Iniziamo dalla pasta choux: in un pentolino versare l’acqua, il burro e il sale e portare a ebollizione. Fuori dal fuoco versare la farina setacciata, sbattere con una frusta e rimettere il tutto sul fuoco, facendo cuocere fino a che il composto non inizia ad attaccarsi alle pareti della pentola; si lascia raffreddare un pò e si aggiungo le uova, uno alla volta, mescolando con un frullino o con la frusta a mano. Quando il composto appare lucido e sodo si inserisce in una sacca a poche munita di becco a stella con apertura di 15 mm. Su una teglia rivestita da carta forno  si formano le tipiche ciambelle e si mettono in forno per 10 minuti a 220°. Bisogna rispettare una certa distanza tra una ciambella e l’altra, considerando che si gonfiano nella cottura. La crema pasticcera si prepara mescolando in un pentolino lo zucchero con l’amido, si aggiungono i tuorli,  poi il latte e si pone sul fuoco con un pezzettino di burro che renderà la crema più lucida e una scorza di limone che la renderà profumata. La crema deve appena prendere bollore e sarà pronta. Si fa raffreddare e si pone sulle singole zeppole a serpentina, utilizzando sempre una sacca a poche, decorandola con una o due amarene. Con la quantità proposta si ottengono 6 zeppole di misura media. Si possono spolverare i dolci con lo zucchero a velo.
Auguri a tutti i papà!!!
© Copyright 2019 Emilia Pirozzi, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03